Reblog da vari siti che piacciono a me… e tutti scientificamente verificati!

Ovviamente, avendo appena presentato il libro Sabato 9 luglio (e grazie ancora a chi è intervenuto), sono in piena campagna marketing…

Sicuramente tutti i miei lettori ne vorranno 200 o 300 copie da distribuire a parenti ed amici, e soprattutto ai nemici, e quindi spero di fare cosa gradita segnalando le innumerevoli possibilità che avete per accaparrarvi le vostre copie…

Se abitate a Novi Ligure e zone limitrofe, potete andare direttamente in libreria. So di sicuro che Mondadori in Via Girardengo e Buone Letture in via Pietro Isola ne sono provviste, e spero anche le altre.

Potete chiedere alla vostra libreria di fiducia, specificando il titolo e l’editore EPOKE’, e loro provvederanno a farvi arrivare il volume. Potete anche indicare il codice ISBN: 978-88-98452-23-1

Se vi rivolgete al sito dell’editore, potete anche chiedere (nelle note ordine) che la vostra copia, spedita gratuitamente a domicilio, sia autografata o con dedica.

Preferite il formato elettronico? Su Amazon, oltre a lasciare la vostra ovviamente entusiastica recensione, potete scaricare la versione Kindle, in modo da avere sempre con voi questo fondamentale testo…

Il formato ebook seguirà, probabilmente in autunno.

Altra opzione è attendere una delle prossime presentazioni, come quella del 21 Luglio, ore 21, ad Arquata o il 7 Settembre a Bosio, delle quali darò ovviamente notizia.

Last but not least… se per qualche motivo avete la sfortuna inaudita di dovermi incontrarmi in carne ed ossa, se mi avvisate per tempo posso consegnarvi qualche copia di persona.

Insomma, non avete scuse! In qualche modo questo libro DEVE essere nella vostra biblioteca!

Ciao!

OggiScienza

passengers-1STRANIMONDI – Da una grande idea deriva una grande responsabilità: parafrasando così il finale del primo Spider Man abbiamo già una recensione che ben riassume l’occasione sprecata da Passengers, film diretto da Morten Tyldum (The imitation game) con Jennifer Lawrence e Chris Pratt come protagonisti. Perché è bene dirlo da subito: quella buona idea viene letteralmente gettata alle ortiche. Ma qual è questa idea? Due persone isolate su una nave spaziale in viaggio verso un pianeta da abitare. Un viaggio di 120 anni in cui i passeggeri e l’equipaggio sono ibernati e per cui è previsto un risveglio a quattro mesi dall’arrivo, un mese prima per il personale di bordo. Per due passeggeri, una di prima classe, l’abbiente Aurora (Lawrence) e l’umile James (Pratt), che ha un titolo di viaggio di classe “economy”, qualcosa va storto e si trovano svegli, e soprattutto soli, a ben 90 anni dall’arrivo.

La trama

Ci troviamo in una…

View original post 965 altre parole

OggiScienza

I ricercatori hanno tenuto in considerazione la presenza di variabili che avrebbero potuto influire sul risultato in fase di studio. Si tratta di covariate come il reddito annuo percepito, il titolo di studio, lo stato civile. Crediti immagine: Tanja Cappell, Flickr

SALUTE – Pochi anni dopo la loro nascita e diffusione le ripercussioni sulla nostra salute causate dell’uso dei social network non sono del tutto chiare. Se da una parte i social possono facilitare l’interazione positiva tra le persone, dall’altra i più importanti studi su larga scala suggeriscono un’associazione tra il tempo speso sui social media e l’insorgere di ansia e depressione. I motivi di questo fenomeno sono molteplici. Già nel 2013 alcuni ricercatori avevano suggerito una possibile causa, constatando come i maggiori utilizzatori dei social preferissero interagire con le persone via internet piuttosto che dal vivo. Tre anni dopo un’altra indagine è giunta alla conclusione che l’esposizione frequente…

View original post 590 altre parole

OggiScienza

Due nuovi studi di Seralini si scagliano contro gli OGM. Queste ricerche sono pagate e promosse dalla Sustainable Food Alliance, che finanzia il Comitato di Séralini contro gli Ogm incarnati nel mais NK603. Crediti immagine: Rob Bertholf, Flickr

SALUTE – Riassunto delle puntate precedenti. In occasione del lancio di un libro contro gli Ogm nel 2012, Gilles-Cédric Séralini et al. avevano pubblicato i risultati di un esperimento sui ratti Sprague-Dawley: alimentati con il mais NK603, geneticamente modificato dalla Monsanto per resistere al suo erbicida Roundup, morivano di tumore al fegato. Quei ratti però tendono a soffrire di tumori al fegato anche con una dieta priva di Ogm. Dopo la ritrattazione perché i dati erano inconcludenti e nonostante la valutazione negativa dell’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare, l’articolo era ricomparso tale quale nel 2014 su una rivista compiacente.

Su Scientific Reports (nota 1), Séralini et al. hanno appena pubblicato…

View original post 921 altre parole

La presa dell’Antartide

OggiScienza

SPECIALE GENNAIO – Prima di conquistare l’Antartide, bisognava dimostrarne l’esistenza. Ipotizzato da tempi remoti come un grande continente, nel Settecento la Terra australis rimaneva più un mito che una realtà. Nel gennaio del 1773, mentre varca in nave il circolo polare antartico, James Cook è preoccupato, anzi quasi spaventato. Scriverà che il pericolo che si corre a queste latitudini, con gli iceberg che spuntano ovunque in acque ignote, è tale che “io oso asserire che nessuno potrà mai penetrare più in là di quanto mi venne concesso e le terre che possono trovarsi al sud non saranno mai più toccate”. Si sbagliava, perché come era già successo proprio a lui, il senso della sfida, il gusto per l’ignoto e il la possibilità di compiere un’impresa leggendaria hanno mosso molti altri uomini dopo di lui. E continuano a muoverli.

TERRA AUSTRALIS INCOGNITA, Hondius, 1618, pars tabulam AMERICA noviter delineata, auct. Jodoco Hondio, 1618; H. Picard fecit [1640]. TERRA AUSTRALIS INCOGNITA, Hondius, 1618, pars tabulam AMERICA noviter delineata, auct. Jodoco…

View original post 1.336 altre parole

OggiScienza

“L’atteggiamento altruistico proprio di genitori e nonni verso figli e nipoti ha lasciato delle tracce nell’evoluzione del corpo umano, influendo ad esempio sul sistema neurale e ormonale.” Crediti immagine: Anne Worner, Flickr

RICERCA – Gli anziani che forniscono supporto ad altre persone allungano la propria vita. Questo è quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Evolution and Human Behavior, condotto dai ricercatori di diverse università: l’Università di Basilea, la Edith Cowan University, l’Università dell’Australia occidentale, l’Università Humboldt di Berlino e l’Istituto Max Planck per lo sviluppo umano.

Secondo quanto riportato nella ricerca, gli anziani che aiutano e sostengono il prossimo fanno un favore anche a se stessi. Durante lo studio i ricercatori hanno analizzato le caratteristiche di vita di 500 soggetti di età compresa tra i 70 e i 103 anni, utilizzando i dati degli studi sull’invecchiamento della popolazione, condotti a Berlino tra il 1990 e il 2009.

View original post 485 altre parole

OggiScienza

Siamo giunti a un punto critico nella storia della Terra: prima della rivoluzione industriale la concentrazione di anidride carbonica era di circa 280 parti per milione; oggi abbiamo già superato 400 parti per milione. Crediti immagine: AIRS, Flickr

TRIESTE CITTÀ DELLA SCIENZA – Per ridurre il riscaldamento globale, la Comunità Europea si è posta l’obiettivo di diminuire dell’80% le emissioni di CO2 – gas a effetto serra – entro il 2050. Alla base del progetto ENOS (ENabling Onshore CO2 Storage in Europe) è l’idea che il riscaldamento globale vada affrontato con tutte le armi che abbiamo a disposizione. Una di queste è la cattura e lo stoccaggio nel sottosuolo della CO2 (CO2 Capture and Storage, o CCS).

Questa tecnica prevede l’immagazzinamento controllato dell’anidride carbonica sotto terra, in formazioni geologiche profonde almeno 1000 metri e adatte a questo tipo di attività. Insieme agli altri strumenti e…

View original post 808 altre parole

OggiScienza

picture_melenastramagliaNome: Maria Elena Stramaglia
Età: 29 anni
Nata a: Bari
Vivo a: Berna (Svizzera)
Dottorato in: fisica delle particelle (Berna, Svizzera)
Ricerca: Costruzione del nuovo rivelatore SciFi di LHCb
Istituto:Laboratoire de physique des hautes énergies, EPFL-École Polytechnique Fédérale De Lausanne (Losanna, Svizzera)
Interessi: cantare, correre.
Di Berna mi piace: è bellissima, a dimensione d’uomo, pulita, è vicino al bosco, al fiume e alla montagna, è molto organizzata.
Di Berna non mi piace: il tedesco.
Pensiero: I do think that the study of natural science is so glorious a school for the mind. (Michael Faraday)

RICERCANDO ALL’ESTERO – LHC è un grande acceleratore di particelle presente presso il CERN di Ginevra, utilizzato per studiare i principali costituenti della materia, cioè le particelle fondamentali. Il modello standard della fisica è quello che descrive al meglio la natura oggi: poiché alcune osservazioni sono in contrasto con quello che ci si aspetterebbe…

View original post 1.091 altre parole