San Gennaro ha fatto la grazia!

Mercoledì 19 Settembre, a Napoli si è ripetuto il famoso Miracolo di San Gennaro: il sangue contenuto in un’ampolla conservata in Basilica si è liquefatto, per la gioia di tutti i devoti a questo Santo.

Non me ne vogliano i credenti – non è mia intenzione, e nemmeno del CICAP, mettere in dubbio la fede altrui – ma questo miracolo potrebbe essere un falso.

Per prima cosa, San Gennaro e’ una figura non si sa se totalmente, o quasi totalmente leggendaria. La tradizione vuole che sia stato martirizzato nel 305. Mille anni dopo, nel 1389, si ha la prima notizia di una reliquia che rappresenta il sangue del santo e che passa in modo considerato miracoloso da solida a liquida. Tra l’altro il 1300 è stato un periodo in cui vennero alla luce reliquie di tutti i tipi, anche le più strabilianti.

Chi oggi celebra il rito con la reliquia, dichiara ufficialmente che è sicuro che sia miracoloso. Allo stesso tempo, fonti ecclesiastiche hanno più volte affermato che la scienza non è in grado di spiegare o di riprodurre il fenomeno. Si afferma anche che le analisi effettuate dimostrano la presenza di sangue nelle ampolle.

Anche se il CICAP, come già detto, non vuole discutere le credenze religiose, un fenomeno di questo tipo rientra nell’ambito di quello che la scienza può verificare.

Esistono almeno 2 ipotesi che potrebbero spiegare lo strano comportamento della sostanza nell’ampolla. Una delle due è stata elaborata dal Prof. Garlaschelli (Università di Pavia) che, con materiali e tecniche disponibili nel 1300, ha preparato una sostanza che ha esattamente tutte le caratteristiche tissotropiche e di aspetto del sangue di San Gennaro (http://www.luigigarlaschelli.it/Altrepubblicazioni/SProd.Ch.Ind.html). La scienza quindi può riprodurre il fenomeno!

È chiaro che l’ultima parola sul presunto miracolo potrebbe essere pronunciata solo analizzando il contenuto dell’ampolla. Con le tecniche odierne sarebbe senz’altro possibile condurre questa analisi senza danneggiare minimamente la reliquia. Dunque, se c’è qualcosa da chiarire è caso mai perché le autorità ecclesiastiche non consentano questa semplice verifica.

http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=100062

Alla prossima.

Da Il Novese, Giovedì 8 Novembre 2007, Numero 40

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in CICAP, Miracolo, San Gennaro, Sangue. Contrassegna il permalink.