Informazione parziale…

Questa foto mi è capitata sott’occhio su Facebook, ed è un bell’esempio di informazione parziale.Immagine

Tutti i punti indicati nella foto sono effettivamente supportati da studi, almeno 3 dei quali provenienti da fonti affidabili.

Andando però ad analizzare questi studi (dopo aver decifrato i links), si scopre facilmente che parlano di casi isolati, sporadici, che rientrano nelle reazioni avverse che (purtroppo) possono sempre succedere.

Il primo punto si riferisce ad 1 (UNO) caso.
http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/j.1525-1470.2005.22208.x/abstract;jsessionid=9b088a4220a38f0f287ed953f50b4cc1.f01t01
Abstract:  Measles is the most contagious of the childhood exanthems and is the leading cause of vaccine-preventable deaths in children, mostly in developing countries. The prodromal stage, consisting of high fever and the triad of cough, coryza, and conjunctivitis, is followed by a caudal progressing rash over a period of 2 to 3 days. With a worldwide vaccination program in place, mortality and morbidity have decreased substantially. Receipt of the live attenuated vaccine generally causes no or only mild side effects such as a low-grade fever and a subtle rash. We report a 1-year-old boy who, 10 days after vaccination, developed vaccine measles which was clinically indistinguishable from the natural disease. Vaccine virus was detected by polymerase chain reaction in the patient’s nasopharyngeal secretions.

Per il punto 2, purtroppo non ho accesso all’articolo, ma il titolo parla di trasmissione tra fratello e sorella, quindi parrebbe di nuovo 1 (UNO) caso, che coinvolge 2 persone.
http://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736%2889%2991274-9/fulltext
BROTHER-TO-SISTER TRANSMISSION OF MEASLES AFTER MEASLES, MUMPS, AND RUBELLA IMMUNISATION

Il terzo punto, ‘può avere una incubazione di 37 giorni’ si riferisce ad 1 (UNO) caso in Canada.
http://www.eurosurveillance.org/images/dynamic/ee/v18n49/art20649.pdf
We describe a case of vaccine-associated measles in a two-year-old patient from British Columbia, Canada, in October 2013, who received her first dose of measles-containing vaccine 37 days prior to onset of prodromal symptoms. Identification of this delayed vaccine-associated case occurred in the context of an outbreak investigation of a measles cluster.

Per il punto 4, non ho trovato l’articolo originale, ma dai riferimenti ho trovato un sito (definito ‘scadente’ da WOT) dove si legge che l’articolo citato nella foto si riferisce ad 1 (UNO) caso. Nella stassa pagina (che è chiaramente anti vaccini) si legge anche di alcune decine di casi di SSPE, alcuni dei quali potrebbero essere legati alle vaccinazioni.
http://www.whale.to/vaccines/sspe1.html
A particular case of SSPE is described in a thirteen-year-old girl who had been immunized against all childhood diseases; receiving the MMR vaccine at the age of nine months. The girl’s intellectual functioning until development of illness had been very good. After illness developed, the child verbalized little and was socially inappropriate; her memory and thinking abilities were impaired.

Insomma, la foto, con il suo titolo sensazionalistico, si basa su ben 5 (cinque) casi, sicuramente drammatici, nell’arco di tempo di 15 anni.

Considerando che l’UNICEF parla di 10 MILIONI di bambini salvati dalla MORTE in 10 anni, e che ci sono state decine di morti solo negli ultimi due anni tra bambini NON vaccinati… fate voi il confronto.
http://www.unicef.org/immunization/index_measles.html
Prior to the availability of measles vaccine, measles infected over 90% of children before they reached 15 years of age. These infections were estimated to cause more than two million deaths and between 15,000 and 60,000 cases of blindness annually worldwide.

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.