Fondersi per sopravvivere al buco nero

OggiScienza

15084150039_b1bed17210_z
SCOPERTE – È uno degli oggetti celesti che ha attratto maggiormente l’attenzione degli astronomi negli ultimi anni. Si chiama G2, si trova al centro della Via Lattea e per lungo tempo è stato considerato una semplice nuvola di idrogeno.
Ma in questa supposizione c’era qualcosa di non convincente, e la prova o la smentita poteva arrivare dall’osservazione di G2  durante il suo avvicinamento massimo al buco nero che sta al centro della nostra galassia. Infatti se la sua natura fosse stata quella di una nuvola gassosa, la forza eccezionale che avrebbe incontrato in prossimità del buco nero, l’avrebbe lacerata, provocando una sorta di esplosione pirotecnica. E invece l’oggetto ha continuato il suo moto lungo un’orbita ellittica e “lunga” 300 anni, ed è emerso dal periasse del buco nero acclamando una diversa spiegazione riguardo alla sua natura.

Nel numero di novembre di Astrophysical Journal Letters è apparsa una pubblicazione firmata dagli astronomi…

View original post 318 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.