Nuova origine per i diamanti

OggiScienza

6535411931_4dfe796009_z
SCOPERTE – Nuovi studi spiegano come diverse specie organiche del carbonio danno origine ai diamanti dalle profondità nel mantello terrestre e di come, le stesse, possano aver influenzato le peculiarità dell’atmosfera e forse l’origine della vita sulla Terra.

Come si forma un diamante? Forse questa non è la prima domanda che viene in mente nel momento in cui lo si riceve in regalo, ma sicuramente è una domanda che gli scienziati si pongono da tempo. Il diamante è una delle possibili conformazioni che può assumere il carbonio in condizioni di elevata pressione e temperatura. Gli stessi atomi di carbonio in conformazione non cristallina formano la grafite, ovvero la mina della matita, sicuramente meno pregiata e preziosa di un diamante, anche se in futuro grazie agli studi sul grafene potrà trovare una meritata rivincita.

Per decenni gli scienziati hanno avuto poca conoscenza sulle modalità di formazione dei diamanti nel mantello terrestre…

View original post 272 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.