Dubitare del libero arbitrio

OggiScienza

9383745446_a248156e8f_zWHAAAT? Il venerdì casual della scienza – Se il vostro capo vi riconosce d’aver fatto un ottimo lavoro o concludete un affare molto vantaggioso, la vostra giornata sarà improvvisamente luminosa. Se litigate con un amico, al contrario, tutto intorno a voi vi sembrerà più grigio. Se invece vi scappa semplicemente la pipì, perderete fiducia nel libero arbitrio.

Quest’ultimo simpatico dettaglio è quanto emerso da uno studio pubblicato da poco sulla rivista Consciousness and Cognition dagli psicologi Michael Ent e Roy Baumeister: i due ricercatori hanno scoperto che più una persona è in preda alla necessità di far pipì, meno sarà convinta che gli esseri umani siano davvero artefici del proprio destino. Meno crederà di avere davvero il controllo sulla propria vita, di aver soppesato le possibilità e scelto.

Un lato filosofico della pipì che non era ancora stato affrontato in questi termini. Lo scopo della ricerca non era però comprendere…

View original post 314 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.