Coralli in orbita

OggiScienza

RICERCA – A 400 chilometri di quota, in orbita sulla Stazione Spaziale Internazionale, mancano tante cose che rendono più semplice e piacevole la vita quotidiana sulla Terra. E quasi sicuramente, tra le cose che mancano a Samantha Cristoforetti, c’è l’acquario. La notizia, però, è che potrebbe arrivare, nei prossimi anni, ed essere installato nel laboratorio Columbus per permettere lo studio dei coralli in condizioni di microgravità. Non si tratta, quindi, di un acquario con i pesci tropicali realizzato per il diletto degli inquilini dell’ISS, ma di un vero e proprio progetto di ricerca. L’obiettivo? Studiare lo scheletro dei coralli come impalcature per la riparazione delle ossa e del tessuto nervoso con le cellule staminali.

“Sappiamo che le cellule staminali hanno bisogno di un substrato poroso per poter lavorare al meglio”, racconta Stefano Goffredo, ricercatore del Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali dell’Università di Bologna, che ha da poco…

View original post 461 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.