Verso un test per il rischio preeclampsia

OggiScienza

http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Preeclampsia.nih.jpg?uselang=it#filelinksGRAVIDANZA E DINTORNI – C’è un mantra che ogni ginecologo ripete alle sue pazienti incinte: non dimenticare mai di misurare la pressione. Nei primi mesi può bastare un controllo al mese, ma dopo le 26 settimane meglio passare a uno ogni 10-15 giorni, o anche ogni settimana quando si è in dirittura d’arrivo. Il motivo? Semplice: perché un aumento della pressione arteriosa rappresenta uno dei segni principali di preeclampsia, una malattia tipica della gravidanza potenzialmente pericolosa per la mamma e per il feto. Si tratta di una delle cause principali di mortalità materna in gravidanza o durante il parto, sia nei paesi in via di sviluppo sia in quelli sviluppati come l’Italia, dove ancora muoiono 7-13 donne ogni 100.000 nati. E anche il bambino può andarci di mezzo, perché in molti casi viene coinvolta la placenta, cioè l’organo che serve a nutrirlo. «Una placenta che funziona male ha due conseguenze»…

View original post 813 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.