Anche l’India accende i motori per lo spazio

OggiScienza

ATTUALITÀ – Alla corsa per il volo umano nello spazio che sembra aver preso nuovo abbrivio con il lancio dell’Orion della NASA si iscrive anche l’India, che il 17 dicembre ha effettuato con successo il test del potente razzo GSLV Mk-III capace di portare in orbita un carico fino a 4000 chilogrammi, ma che può anche trasportare una capsula con due o tre astronauti.

rocketindia

Il razzo, il cui nome completo è Geosynchronous Launch Vehicle Mark-III, è stato lanciato nella prime ore del mattino da Sriharikota, nello stato dell’Andhra Pradesh, nel sud-est del paese. Secondo le dichiarazioni ufficiali dell’Indian Space Research Organisation (ISRO), la missione ha raggiunto gli obiettivi di testare la capacità di portare il carico a una quota di 126 chilometri dalla superficie terrestre e far rientrare a terra la capsula prevista per il trasporto degli astronauti.

Trattandosi di un test, non c’erano uomini a bordo e il volo doveva servire a valutare…

View original post 173 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.