La scienza (che non abbiamo visto) dietro a Eaten Alive

OggiScienza

291481283_6d96237790_bWHAAAT? Il venerdì casual della scienza – 4,1 milioni di spettatori, il miglior risultato ottenuto da Discovery Channel per uno show sulla natura dai tempi di Life, la serie scritta e raccontata dal divulgatore scientifico e naturalista David Attenborough. Molto dibattito, tantissime critiche, una petizione per cancellare lo spettacolo lanciata dalla PETA (People for the Ethical Treatment of Animals) su Change.org, che ha raccolto in poco tempo 38 000 firme.

Tutto questo è stato Eaten Alive, “mangiato vivo,” il controverso documentario mandato in onda il 7 dicembre su Discovery Channel in cui il naturalista Paul Rosolie (non) viene ingoiato da un anaconda lungo più di sei metri, nell’area peruviana della foresta amazzonica. Il tutto non ha funzionato propriamente come previsto – o almeno, come annunciato dai media – perché la tuta a prova di serpente a quanto pare ha rischiato di rompersi, e dopo pochi…

View original post 1.124 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.