Riconoscere l’autismo

OggiScienza

5299266366_0b6c8ae172_oSALUTE – Mentre le diagnosi di disturbi dello spettro autistico aumentano, un nuovo studio sulla rivista Pediatrics spiega come sia necessaria una collaborazione tra il pediatra e i genitori per accorgersi dei rischi il più presto possibile. E intervenire quando ancora si può fare la differenza.

Le osservazioni mediche vengono tipicamente condotte quando i bambini hanno tra i 15 e i 33 mesi di vita, ma, come precisano gli autori della ricerca, nel 39% di quelli autistici i sintomi non vengono riconosciuti. In un breve controllo di dieci, venti minuti difficilmente un bambino autistico mostrerà i comportamenti tipici della condizione che, anzi, tendono a diventare evidenti non prima di aver iniziato la scuola.

“Uno dei problemi più grandi nell’identificare l’autismo quando sono piccoli è proprio il fatto che non lo si nota finché non entrano nell’ambiente scolastico”, spiega Terisa Gabrielsen, leader della ricerca. “Questo significa che non si approfitta di…

View original post 378 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.