Come si orienta la medusa

OggiScienza

8981013119_e2c9e88223_z
AMBIENTE – Quando capita di vedere una medusa in acqua difficilmente, osservandola muoversi, ci verrà in mente che stia davvero andando verso una direzione precisa. Eppure alcuni di questi invertebrati non sono poi così vagabondi come danno a credere, anzi: i cosiddetti polmoni di mare (la specie Rhizostoma pulmo) hanno una notevole capacità nell’identificare la direzione delle correnti oceaniche e nel nuotare controcorrente.

“Pensavamo che trovare le correnti senza affidarsi a un riferimento visivo fisso fosse quasi impossibile”, commenta Graeme Hays della Deakin University. “Infatti non è mai stato osservato in moltissimi vertebrati che migrano, compresi uccelli e tartarughe. Ma le meduse non sono semplicemente sacchi di gelatina che se ne vanno raminghi e passivi nell’oceano. Sono incredibilmente avanzate per quanto riguarda la capacità di orientarsi”.

I ricercatori hanno seguito i movimenti delle meduse -e le correnti oceaniche- usando dei galleggianti GPS che hanno permesso di registrare tutti i…

View original post 244 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.