Intelligente come un piccione

OggiScienza

4651669194_91e472b07b_b

WHAAAT? Il venerdì casual della scienza – Se un giorno qualcuno per farvi un complimento dovesse dirvi “ragioni come un…” seguito dal nome di un animale, è probabile che tutto vi verrebbe in mente fuorché un piccione. Vorreste forse essere paragonati a un corvo della Caledonia, al massimo a un delfino, ma no, il piccione difficilmente si trova tra le vostre ambizioni. Eppure più gli scienziati studiano questi uccelli più si realizzano che il loro cervello, non più grande della punta del dito indice, lavora in un modo molto simile al nostro quando siamo ancora piccoli e impariamo parole nuove tramite apprendimento associativo.

Un piccione è in grado di categorizzare e riconoscere per nome sia gli oggetti presenti in natura sia quelli artificiali. E neanche pochi: durante una ricerca della University of Iowa i piccioni hanno organizzato 128 fotografie raggruppandole in 16 categorie, simultaneamente.  Guardavano la foto – l’immagine…

View original post 445 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.