Lo yogurt del prof. Ruggiero, cont.

OggiScienza

800px-yaourtiere_seb

IL PARCO DELLE BUFALE – Dopo aver sperimentato la vendita di yogurt al GcMAF da 60-100 euro la dose quotidiana a sieropositivi reclutati in rete, il prof. Marco Ruggiero ha trasferito le proprie attività non accademiche all’estero dove hanno destato la curiosità di alcune agenzie del farmaco.

Il GcMAF (per Globulin component Macrophage Activating Factor, di recente ribattezzato goleic) è una sostanza presente nel sangue che aggiunta nel cibo, somministrata come collutorio o clistere, o per via intramuscolare rafforzerebbe il sistema immunitario per cui sarebbe in grado di guarire numerose malattie dall’AIDS all’autismo, dalle patologie neuro-degenerative ai tumori allo stadio terminale (dal quale, secondo il prof. Ruggiero et al., ci protegge l’infezione da HIV). Tre pubblicazioni scientifiche che riferivano queste proprietà sono state ritrattate l’anno scorso per irregolarità nella documentazione, dati dubbi e non reperibilità del primo autore Nobutu Yamamoto e della sua fondazione-laboratorio. (1).

Nel frattempo il prof. Ruggiero e la moglie prof. Stefania Pacini, dell’Università di Firenze, sono stati sospesi dall’Ordine dei medici rispettivamente dall’1 dicembre 2014 al 31 maggio 2015 e dall’1 al 31 dicembre 2014. Entrambi hanno rinunciato a opporsi al provvedimento e…

View original post 285 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.