La Buona Scuola: ecco i numeri delle assunzioni promesse

OggiScienza

9566571046_7f46d81ff0_zCRONACA – “Abbiamo ad oggi complessivamente – tra GAE e concorso 2012 – circa 148.100 persone che lo Stato si è negli anni impegnato ad assumere nella scuola italiana. Oggi il Governo intende mantenere questa promessa ereditata dal passato, assumendo tutti costoro. E prevedendo che la loro assunzione avvenga in un solo anno, vale a dire con l’anno scolastico 2015-2016.”

Questo si legge nero su bianco nel rapporto completo scaricabile online de “La Buona Scuola” del Premier Renzi, approvata dal Consiglio del Ministri qualche giorno fa e pronta per entrare in Parlamento. Molte le novità dei 12 punti programmatici, prima fra tutte la questione delle assunzioni, in particolare la promessa di Renzi di assumere l’orda di abilitati che negli ultimi anni sono andati a ingrassare le GAE (Graduatorie a Esaurimento) nonché gli idonei e i vincitori del concorso bandito nel 2012.
E non basta: il rapporto del Governo…

View original post 736 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.