Le passeggiate spaziali compiono 50 anni

OggiScienza

ATTUALITÀ – Oggi si celebra il 50°esimo compleanno della prima passeggiata spaziale compiuta dal cosmonauta Aleksej Leonov. Legato alla capsula spaziale, la Voskhod-2, da una corda di sicurezza lunga circa 5 metri, il cosmonauta sovietico passa 12 minuti sospeso nello Spazio. Ma la sua passeggiata rischia di finire in tragedia. A causa del vuoto spaziale, la sua tuta si gonfia così tanto che a malapena riesce a rientrare nella navicella.
Un approfondimento della storia di Aleksej Leonov, si trova in questo speciale della BBC.

Proprio per guardare al futuro delle esplorazioni spaziali, la NASA nel 2015 ricorda l’importanza delle passeggiate spaziali e della messa a punto delle tute. Anche attraverso l’attività extra-veicolare, si potenzia l’esplorazione spaziale e si aumenta la capacità dell’uomo di spingersi verso lo Spazio sempre più profondo.

@giulirocko

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

View original post

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.