Tirannosauri cannibali

OggiScienza

150409083201-largeWHAAAT? Il venerdì casual della scienza – I daspletosauri, un genere di tirannosauridi al quale (per ora) ascriviamo la sola specie Daspletosaurus torosus, combattevano ferocemente tra di loro. E una volta stabilito il vincitore, poteva capitare che quest’ultimo si mangiasse l’avversario ormai deceduto: è la conclusione del team di David Horne della Queen Mary University of London, che ha pubblicato i risultati su Peer J dopo aver studiato su cranio e ossa i segni delle ferite. Inflitte prima e dopo la morte da questo “cugino” del famoso Tyrannosaurus rex a un suo conspecifico.

Questa particolare specie di tirannosauride, anch’essa predatrice e saprofaga, viveva in quello che oggi è il Canada ed è stata scoperta nel 1921 da Charles Sternberg (che inizialmente pensava di trovarsi di fronte ai resti di un gorgosauro): era lungo circa nove metri, massiccio e robusto, con arti corti più o meno come quelli del

View original post 274 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.