Terapia con ultrasuoni per combattere l’Alzheimer

OggiScienza

2187905205_158290644d_zRICERCA – La lotta contro l’Alzheimer potrebbe avere un nuovo alleato: gli ultrasuoni. Questa, almeno, è la speranza che arriva dai risultati di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università di Queensland in Australia, recentemente pubblicato su Science Translational Medicine. L’uso focalizzato degli ultrasuoni, infatti, consentirebbe la distruzione specifica delle placche amieloidi che generalmente causano l’Alzheimer.

L’Alzheimer è un tipo di demenza senile che colpisce più di 40 milioni di persone nel mondo. Questo morbo, la cui principale caratteristica è la perdita della memoria, è prevalentemente causata dalle placche amiloidi, depositi di proteina β-amiloide che si accumulano nell’encefalo e danneggiano i neuroni.

Il team di ricercatori, guidati da Gerhard Leinenga e Jürgen Götz, stava cercando un modo per fermare la capacità distruttiva delle placche amieloidi e recuperare le funzioni di memoria danneggiate dalla malattia. L’intuizione è stata quella di pensare agli ultrasuoni, onde che attraversano i tessuti senza danneggiarli, che da tempo sono utilizzate in fisioterapia, igiene dentale, ma…

View original post 181 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.