Imaging per svelare i segreti dei quadri

OggiScienza

Rembrandt_-_Susanna_and_the_Elders_-_WGA19104SCOPERTE – Correva il 1647 quando Rembrandt dipingeva “Susanna e i vecchioni”, esposto oggi alla Gemäldegalerie di Berlino, in Germania. Un lavoro frutto di lunghi studi e che, a quanto pare, cela tra uno strato di pittura e l’altro un sacco di ripensamenti. Lo hanno scoperto storici dell’arte e scienziati, sfruttando nel tempo tre diversi metodi di imaging per fare uno “scavo” virtuale nel dipinto. E scoprirne la realizzazione passo dopo passo.

Dei vari ripensamenti sapevamo già da tempo, spiega Matthias Alfeld della University of Antwerp, leader dello studio pubblicato su Applied Physics A: Materials Science and Processing. Furono scoperti negli anni Trenta, quando gli scienziati sottoposero il dipinto a una prima scansione a raggi X (XRR). Nel 1994, sfruttando l’autoradiografia neutronica, furono osservati altri dettagli che confermavamo numerosi cambiamenti durante la creazione del dipinto.

Un sacco di pentimenti dunque, ma questo non è l’unico motivo che ha spinto…

View original post 247 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.