Come farsi uscire le canzoni dalla testa

OggiScienza

14599930610_399f37240c_zWHAAAT? Il venerdì casual della scienza – Sapete quelle canzoni che vi entrano in testa (in inglese si chiamano earworm o brainworm mica per nulla) e che non se ne vogliono più andare, anche quando sareste ben felici di smettere di sentirle e canticchiarle quasi senza accorgervene? Ecco. Che si tratti di Single Ladies o di Call me maybe (ma anche di Beethoven), a quanto pare un modo per riuscire a levarsele di torno c’è ed è piuttosto originale. Masticate un chewing gum, suggeriscono gli scienziati della University of Reading del Regno Unito, in una ricerca pubblicata sul Quarterly Journal of Experimental Psychology.

Niente compiti complessi per distrarci, niente attività che richiedono concentrazione quindi. Ma prima di parlare di chewing gum, com’è che funzionano gli earworm? Semplice, spiegano i ricercatori. Li sperimenta il 99% delle persone, spesso con notevole stress, in quanto la parte del cervello…

View original post 252 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.