Resistenza agli antibiotici: un problema anche delle tribù isolate

OggiScienza

16748243030_cab7797c41_z
SALUTE – Nei paesi sviluppati, l’esposizione continua agli antibiotici sta portando i microrganismi a sviluppare una sempre maggiore resistenza. Da un nuovo studio pubblicato su Science Advances, però, si è scoperto che anche popolazioni mai venute a contatto con antibiotici presentano diversi geni resistenti agli antibiotici.

La presenza di popolazioni isolate è da sempre fonte di interesse per i ricercatori. Il gruppo etnico degli Yanomami, per esempio, è una tribù di cacciatori e raccoglitori che vive nella giungla amazzonica, rimasta isolata per tantissimo tempo. Solo nel 2009 vi sono stati i primi contatti, che hanno permesso ai ricercatori di analizzare DNA e salute di individui che non sono mai stati esposti al nostro stile di vita, alla nostra dieta e ai nostri farmaci.

I ricercatori della New York University School of Medicine hanno dovuto agire velocemente (e quasi in segreto) per evitare che qualsiasi “contaminazione“, dovuta al contatto con altre popolazioni…

View original post 272 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.