Le api preferiscono il nettare trattato con pesticidi pericolosi

OggiScienza

459720003_84be1256c4_zRICERCA – Confermando quanto già si sospettava da tempo, i pesticidi neonicotinoidi, sui quali il dibattito è aperto da diversi anni, costituiscono una minaccia per gli insetti impollinatori, come le api, a causa dell’impossibilità degli stessi di rilevarne la presenza all’interno del nettare. È proprio sull’effetto dei neonicotinoidi che si concentra un nuovo studio pubblicato su Nature e condotto presso la Newcastle University.

Definire l’impatto dei pesticidi sugli insetti impollinatori è fondamentale per assicurare il futuro della sicurezza alimentare. Tre quarti delle colture alimentari mondiali richiedono l’impollinazione, ma gli insetti impollinatori, nell’accrescere il raccolto delle coltivazioni umane, sono esposti ai pesticidi che si infiltrano nel nettare e nel polline floreali.

Dosi sub-letali di pesticidi neonicotinoidi possono compromettere le capacità motorie delle api, nonché le loro abilità di apprendimento, orientamento, e foraggiamento, condannando a morte l’intera colonia. Per questo motivo nel dicembre 2013 l’

View original post 393 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.