L’officina pre-umana

OggiScienza

fotoSCOPERTE – La tribù degli Hominini si sta allargando a nuove specie, l’ultima ha fatto la sua comparsa giovedì scorso su Nature: l’Australopithecus deyiremeda che viveva nell’Afar tra 3,3 e 3,5 milioni di anni fa, ai tempi del Kenyanthropus platyops nel Kenya e dell’Australopithecus bahrelghazali nel Ciad. Che folla! scrive Fred Spoor in un commento.

Per ora, domani chissà, il primo genere della famiglia è il Sahelanthropus.  Precisamente Toumaï il tchadensis di 7 milioni di anni fa, quando le rive del lago Ciad erano coperte di vegetazione, titolare di un magnifico cranio che ricorda l’elmo dei cavalieri teutonici nel film “Alexander Nevsky”. Seguito da Ardipithecus, Anthropopithecus, Kenyanthropus, Paranthropus e finalmente Homo, 2,8 milioni di anni fa, cento millenni più cento millenni meno.

Ma Homo per quali caratteristiche? La manualità dell’habilis – che domanda! – il primo che abbia costruito strumenti sul finire del Pliocene, era la risposta fino al marzo scorso. Invece pare proprio di no…

View original post 348 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.