Spagna: primo caso di difterite in 30 anni

OggiScienza

14329622976_2ae10f5741_zCRONACA – È il primo caso di difterite che si verifica in Spagna dal 1986, ma nel contesto attuale le dinamiche quasi non stupiscono più: ad ammalarsi è stato un bambino di sei anni della città di Olot, in Catalogna, che nonostante i programmi gratuiti di immunizzazione non era stato vaccinato. Perché la famiglia era contraria. Ora il bambino si trova in cura a Barcellona, trattato con un’anti-tossina che è stata reperita con non poche difficoltà: le autorità spagnole hanno dovuto chiedere aiuto all’Organizzazione Mondiale della Sanità e poi agli Stati Uniti, per riuscire finalmente a localizzare una dose in Russia. L’ambasciatore russo in Spagna è riuscita a farla arrivare a Barcellona lunedì.

“Il problema è che di questi tempi nessuno ha la difterite. Sono tutti vaccinati”, ha commentato a El País Rubén Moreno, segretario generale del Ministero della sanità spagnolo. E per fortuna visto che questa malattia -che si…

View original post 904 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.