Gatto schizzinoso? Una questione evolutiva

OggiScienza

4716027081_77457ee1b8_z

WHAAAT? Il venerdì casual della scienza – Vi è mai capitato di offrire al vostro gatto un boccone particolarmente gustoso, magari un angolino prelibato della vostra cena, e di vederlo rifiutato come il più disgustoso dei cibi? Consolatevi: su BMC Neuroscience dicono che è perfettamente normale, perché i recettori del gusto dei nostri amici felini rispondono a determinati composti, quelli amari, in modo decisamente diverso rispetto ai nostri. Ecco perché i gatti, a volte, sono tanto schizzinosi.

(Curiosità: per quanto riguarda noi, il modo in cui percepiamo i gusti cambia per esempio quando siamo malati. Qui spiegavamo il perché)

Ma a cosa serve una capacità tanto spiccata nel riconoscere le sostanze amare? Si è evoluta per permettere ai felini di evitare di ingerire cibi tossici, per esempio per scoraggiarli dal mangiare piante velenose: dai gatti di casa fino alle tigri, parte della dieta di questi carnivori è costituita…

View original post 404 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.