Un paleontologo nel parco dei dinosauri

OggiScienza

logoSPECIALE GIUGNO – Quando uscì il primo Jurassic Park nel 1993, ebbe il merito non solo di riempire i cinema e conquistarci per sempre, ma di portare tra noi la passione per la paleontologia. Da quel fantastico artiglio di velociraptor che si trovava in omaggio nelle scatole di cereali fino al nuovo entusiasmo dei bimbi nei musei di storia naturale, al primo JP e un pochettino anche ai sequel dobbiamo davvero molto. C’era tutto: novità, avventura, una storia salda, la grande emozione come quella del primo incontro con un brachiosauro, mentre la paleobotanica Ellie Sattler già era in fibrillazione fregandosi tra le mani una veriforman, pianta estinta dal Cretacico che “è impossibile si trovi qui” (in realtà non poteva più che altro perché la specie non esiste).

Arrivati al quarto film già dal trailer eravamo pronti a cedere al sense of wonder, ignorando il fatto che delle scoperte…

View original post 1.136 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.