Analisi del DNA contro il bracconaggio

OggiScienza

12369751255_cf92fe5db8_z

AMBIENTE – Ogni anno il bracconaggio ci porta via più di 50 000 elefanti africani, intrapresa ormai una strada che sembra avere una sola meta: estinzione. Per contrastare questo fenomeno, che riguarda purtroppo molte specie a rischio, si sta facendo di tutto. Animali sorvegliati a vista da forze armate, trasportati con gli elicotteri o privati dei corni (il de-horning), i big data per monitorare i bracconieri, corni e zanne stampati in 3D. Ma la situazione non fa che peggiorare e, mentre la paura del terrorismo fa crollare anche il guadagno che arrivava dai turisti e i simboli africani come il Serengeti sono in pericolo, si cercano nuove strade per individuare almeno gli hotspot più delicati. In modo da indirizzare gli sforzi di conservazione e tutela.

Entra così in gioco il DNA, con il biologo Samuel Wassler (direttore dell’UW Center for Conservation Biology), pioniere nell’utilizzo delle

View original post 687 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.