Esplode il cargo Space X diretto all’ISS: persi 35 esperimenti scientifici

OggiScienza

Il video del lancio del razzo Falcon 9 dell’azienza Space X. Dal minuto 23:45 si cominciano a vedere i problemi al propulsore che hanno provocato l’esplosione.

ATTUALITÀ – È durato pochi minuti il volo del Falcon 9, mezzo completamente privo di personale di volo, che doveva raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) portando rifornimenti e un carico di nuovi esperimenti ed apparecchiature scientifiche, per un totale di circa 1800 kg. Ma un problema al razzo propulsore ha fatto esplodere nel cielo sopra l’Atlantico il mezzo con tutto il suo contenuto.

Il cargo di proprietà dell’azienda americana Space X, uno dei vettori commerciali sotto contratto con la NASA per il servizio di trasporto all’ISS, si è staccato da terra dalla base di Wallops, in Virginia, la stessa dove si è verificato l’incidente dell’Antares di Orbital Sciences nello scorso ottobre. Il danno sotto il profilo economico è grande, ma…

View original post 278 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.