Platelminti al posto dei roditori per la ricerca sulla neurotossicità

OggiScienza

578px-Dugesia_subtentaculata_1

SCOPERTE – Se per alcuni effetti tossicologici come irritazione cutanea, corrosività cutanea, assorbimento/ penetrazione dermica e fototossicità esistono oggi dei metodi alternativi validati, per quanto riguarda lo studio della tossicità neurologica i i modelli animali – principalmente topi e ratti – rimangono fondamentali (e nel tempo le normative che regolano la sperimentazione animale sono cambiate parecchio, anche in Italia). Ma non si ferma l’impegno non tanto per sostituirli del tutto, perché per ora non è fattibile, ma per limitare il più possibile il numero di animali impiegati.

Una delle idee che vanno in questa direzione propone come candidati alternativi le planarie d’acqua dolce, i più famosi tra i platelminti (come dice il nome si tratta di vermi piatti) principalmente noti per le loro capacità di rigenerazione. Un po’ come i nematodi della specie Caenorhabditis elegans, le planarie sono già diffusissime come organismo modello per indagare i…

View original post 785 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.