Una lunga digestione negli abissi: il pasto vorace di Iosactis vagabunda

OggiScienza

below-15685_1280

WHAAAT? Il venerdì casual della scienza – Iosactis vagabunda è quello che si dice un anemone vorace: può mangiarsi animali grandi anche sei volte il suo peso e se ne va in giro per gli abissi scavando cunicoli. D’altronde può metterci anche 80 ore per digerire i suoi lauti spuntini, perciò di farsi largo tra le gallerie scavate nelle piane abissali tempo ne ha. Lo spiegano Jennifer Durden e i colleghi del National Oceanography Centre (NOC) su Deep Sea Research Part I: Oceanographic Research Papers, dove hanno appena pubblicato la loro scoperta sulle preferenze culinarie dell’anemone.

“Fare nuove scoperte su questa specie è decisamente eccitante”, racconta Durden, “è stata scoperta più di 15 anni fa ma non sapevamo né di cosa si nutrisse né in che modo si spostasse sui fondali. Per di più non avevamo assolutamente idea che fosse l’animale più comune delle piane abissali (oltre i…

View original post 267 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.