Osservato il primo segnale coerente con i pentaquark

OggiScienza

particle LHCb discovery

SCOPERTE – Bisogna premettere che l’articolo in questione non è stato ancora sottoposto a peer review, ma secondo quanto si apprende questo nuovo risultato ottenuto grazie a LHC, al CERN, è di quelli da prima pagina. Si direbbe infatti che si tratta della scoperta di una nuova particella, ma c’è di più: il pentaquark rappresenta una rivoluzione del modo di pensare alla struttura subatomica. Quella ormai tradizionale dei barioni, che prevedono tre quark (i protoni e i neutroni per esempio sono dei barioni), e dei mesoni, che invece ne prevedono due, un quark e un antiquark. “Il pentaquark – ha spiegato Alessandro Cardini, responsabile dell’esperimento LHCb per l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare INFN – è un nuovo modo in cui i quark, che rappresentano i costituenti fondamentali di neutroni e protoni, possono combinarsi tra loro, in uno schema mai osservato prima in oltre cinquant’anni di ricerche sperimentali.”

I…

View original post 391 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.