La solitudine delle sonde spaziali

OggiScienza

1. Pioneer 6

APPROFONDIMENTO – In un episodio della serie televisiva animata Cowboy Bebop, ambientata nel 2071 e incentrata sulle avventure di un gruppo di cacciatori di taglie, i protagonisti sono alla ricerca di un misterioso pirata informatico, colpevole di avere manomesso il laser di un vecchio satellite militare. Il laser traccia disegni e geometrie sulla superficie della Terra, in gran parte disabitata. Il responsabile non è altri che il software stesso del satellite, dotato di una propria intelligenza e impegnato a passare il tempo, dopo anni e anni di insopportabile solitudine.

Non sono rari gli oggetti costruiti dagli esseri umani che, anche dopo molti anni trascorsi nello spazio, continuano a essere operativi. Innumerevoli quelli che, raggiunto il loro scopo, sono andati distrutti. Sono 25 le sonde spaziali descritte come “attive”, ovvero in grado di trasmettere dati verso la Terra. Gran parte di queste sonde sono “in viaggio”, impegnate nel raggiungimento degli…

View original post 771 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.