Sexting e sicurezza online preoccupano più del fumo

OggiScienza

sexting

SALUTE – Si sente spesso parlare di sexting, ovvero dell’invio di messaggi e foto sessualmente espliciti tramite lo smartphone, il pc, in chat. Negli ultimi anni questo fenomeno è diventato sempre più comune, crescendo di pari passo con l’aumento degli adolescenti e ragazzi che da giovanissimi già possiedono un cellulare e/o un qualche tipo di supporto elettronico. Anche se in merito all’età corretta per avvicinare i bambini ai device elettronici  c’è un dibattito piuttosto fitto.

Ora negli Stati Uniti il sexting, insieme alla sicurezza online, è diventato uno dei principali health concerns del sondaggio condotto ogni anno dal C.S. Mott Children’s Hospital, il National Poll on Children’s Health, entrando a fare parte delle questioni considerate più gravi quando si parla di salute.

Rispetto al 2014, la sicurezza online è balzata dall’ottavo al quarto posto, subito prima della violenza a scuola e del fumo. Il sexting…

View original post 459 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.