Nanoparticelle come castelli di sabbia

OggiScienza

4268489129_a5f907be7e_z

RICERCA – Secondo uno studio pubblicato su Nature Materials, per costruire catene di nanoparticelle all’interno di un liquido in modo da costruire minuscoli robot con giunture flessibili, è necessario ritornare bambini e ricordarci dei nostri castelli di sabbia.
Ad affermarlo un gruppo di ricercatori della North Carolina State University e della University of North Carolina-Chapel Hill, secondo cui nanoparticelle magnetiche racchiuse in involucri oleosi possono unirsi sott’acqua, esattamente come fanno le particelle di sabbia quando hanno una giusta quantità di acqua, che rimangono incollate le une alle altre permettendoci di realizzare le nostre creazioni.

“Siccome l’olio e l’acqua non si mescolano, l’olio bagna le particelle e crea dei ponti di collegamento fra di loro, e così rimangono incollate insieme una volta entrate in contatto” racconta Olid Velev, primo autore dello studio.
“A questo punto basta aggiungere un campo magnetico perché si formino le catene di nanoparticelle e per…

View original post 109 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.