Come rendere sostenibile l’organizzazione di eventi

OggiScienza

5508029135_5776f4867b_z
APPROFONDIMENTO – Se lavorate nell’ambito della comunicazione, vi sarà capitato almeno una volta di fermarvi e guardare la pila di cartelle stampa, materiale, cataloghi e libri accumulati durante gli incontri. Come dopo un concerto o un grande evento difficilmente non vi siete accorti della mole di rifiuti prodotti, spazzatura e avanzi di cibo ma in primis le bottigliette di plastica ormai vuote che contenevano le bevande. E ancora, emissioni (e relativi costi): esorbitanti consumi per il condizionamento dell’aria durante l’estate, per il riscaldamento durante l’inverno, la luce per illuminare gli ambienti. O forse non ci avete mai pensato?

Un evento pubblico e le migliaia di persone che vi partecipano, tra stand e allestimenti, ha un impatto ambientale piuttosto significativo. Un aspetto che gli organizzatori non possono più permettersi di sottovalutare, per la loro (si spera) convinzione nell’efficacia delle buone pratiche, per il rispetto nei confronti dell’ambiente e -ultimo ma non…

View original post 400 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.