L’orologio di Alzheimer: verso una diagnosi più precoce della malattia

OggiScienza

 14043017669_98317bc5f3_z

SALUTE – La diagnosi precoce dei disturbi neurologici può rivelarsi un fattore di importanza decisiva nella loro cura. In alcuni casi, tuttavia, può essere davvero difficile anche per l’équipe medica più preparata ed esperta rilevare l’insorgenza di alcune patologie degenerative (primo fra tutti l’Alzheimer). Il motivo è semplice: l’effettivo deterioramento del sistema nervoso può aver avuto inizio anni prima di qualunque manifestazione patologica rilevabile con i test clinici.

Infatti uno dei problemi dei test per rilevare l’insorgenza della patologia è il loro carattere di soggettività.
Un esempio su tutti? Il cosiddetto “clock drawing test” (CDT) che consiste, appunto, nel chiedere al soggetto sotto osservazione di disegnare un orologio che indichi una certa ora. Un paziente non affetto da Alzheimer sarà perfettamente in grado di farlo. Al contrario, un soggetto colpito dal disturbo disegnerà una forma distorta, schiacciata, il cui contorno è assai dissimile da una…

View original post 440 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.