Il veleno anticancro della vespa brasiliana

OggiScienza

98089_webRICERCA – Sul Biophysical Journal, è uscito uno studio condotto dall’Università di Leeds, sul veleno di una vespa brasiliana, la  Polybia paulista.
Si sa da tempo che la vespa brasiliana si difende dai predatori iniettando un veleno che contiene una tossina – nota come Polybia MP1 – che è anche capace di combattere il cancro. Ciò che non sapevamo è come questa tossina agisca.

Lo hanno chiarito gli esperimenti dei ricercatori di Leeds: MP1 è in grado di uccidere selettivamente le cellule cancerose senza danneggiare in alcun modo le cellule sane. Interagisce con i lipidi, che sono distribuiti in maniera anomala sulla superficie delle cellule cancerose, provocando dei fori molto ampi che consentono alle molecole fondamentali per la funzionalità cellulare di fuoriuscire.

Sembra che il punto cruciale di tutto il funzionamento sia legato proprio alla conformazione unica della membrana delle cellule cancerose, che le rende differenti…

View original post 170 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.