I grandi predatori, gli oceani e il climate change

OggiScienza

14730744390_24e8c66c9e_z
AMBIENTE – Tra il luglio 2014 e il giugno 2015, solamente nelle acque del Queensland australiano, sono stati catturati uccisi 621 squali. Lo shark culling (implementato lo scorso anno dal governo australiano) per proteggere i bagnanti sulle spiagge ha riempito per mesi le pagine dei giornali, dividendo l’opinione pubblica in feroci dibattiti tra i sostenitori e chi ritiene l’uso delle cosiddette drum lines una pratica crudele e inaccettabile.

Dopo l’opinione sono arrivati gli studi scientifici, che mettono in guardia: se durante l’estate l’Università del Queensland avvertiva sull’impossibilità di stabilire le conseguenze ambientali dello shark culling a lungo termine, ora su Nature Climate Change si comincia a farlo guardando a un quadro più ampio. Continuare a uccidere i grandi predatori marini come gli squali, ignorando ogni criterio di sostenibilità, contribuisce al cambiamento climatico. Lo spiegano i ricercatori dell’Australian Rivers Institute della Griffith University, guidati da Peter I. Macreadie.

Perdere…

View original post 336 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.