Perché la massa del neutrino ha vinto il Nobel

OggiScienza

SNO_support_outsideSPECIALE OTTOBRE – Sono entrambi vincitori del premio Nobel per la fisica 2015 perché tutti e due indipendentemente hanno portato alla luce aspetti determinanti che hanno permesso di capire che anche il neutrino in realtà è una particella dotata di massa, al contrario di quanto è previsto dal Modello Standard della fisica delle particelle, secondo cui il neutrino avrebbe massa nulla. Si tratta di Takaaki Kajita e di Arthur McDonalds, due fra i principali studiosi a livello mondiale. Il primo, giapponese, ha lavorato all’esperimento denominato Super-Kamiokande, mentre il secondo, Arthur B. McDonald è direttore del Sudbury Neutrino Observatory.

Che cos’è un neutrino
Facciamo un passo indietro. L’idea del neutrino venne a Wolfgang Pauli nel 1930, mentre studiava i decadimenti radioattivi, in particolare il decadimento beta. Si tratta di una particella piccolissima e priva di carica elettrica. Interagisce debolmente con la materia, tanto che in realtà noi stessi, anche mentre leggiamo queste…

View original post 494 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.