Scoperti neuroni che associano gli eventi ai contesti ambientali

OggiScienza

neurons-877574_640
RICERCA – Si chiamano cellule oceano e sono dei neuroni particolari che mettono in relazione l’ambiente e la memoria. La scoperta arriva da un team di ricercatori del RIKEN-MIT Center for Neural Circuit Genetics che ha pubblicato i risultati sulla rivista Neuron.

Come funziona la memoria degli eventi vissuti? Da tempo si conoscono due zone cerebrali vicine tra loro, ippocampo e corteccia entorinale, che “comunicano” tra loro per costruire la memoria episodica. Poco si sapeva però sul meccanismo d’interazione dei circuiti delle due regioni e di come viene raffigurata nel cervello la dimensione spaziale legata all’evento.

Per questo motivo, un gruppo di ricercatori ha effettuato uno studio su topi e, con una moderna tecnica di imaging, ha seguito la loro attività cerebrale: sono stati infatti misurati i livelli di ioni calcio, grazie alla fluorescenza emessa da marcatori che legano in modo specifico questi ioni.

I topi sono stati messi in due scatole…

View original post 285 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.