Il problema della discrepanza: provata una congettura di Erdős?

OggiScienza

SCOPERTE – Bella questa foto di Terence Tao che studia con Paul Erdős, vero? Tao aveva dieci anni ed era un “epsilon”, come il matematico chiamava i bambini con i quali amava lavorare e dei quali non riusciva mai a ricordare il nome. Tao –  medaglia Fields, spiritoso, socievole e impegnato anche in attività non matematiche, per molti versi l’opposto di Erdős (1) – ha messo su arXiv la prova di una congettura fatta da Erdős negli anni Trenta. Il giornalista Chris Cesare su Nature la descrive così:

qualsiasi serie infinita dei numeri 1 e -1  potrebbe essere addizionata fino a un valore arbitrariamente elevato (positivo o negativo) contando soltanto i numeri a un intervallo fisso per un numero finito di passi.

A intervalli arbitrari, specialisti di teoria dei numeri additiva hanno cercato di dimostrare che era vero o falso. Il tentativo più recente è iniziato nel 2009, quando Tim Gowers dell’Università di Cambridge l’ha proposto come quinto Progetto PolyMath ai matematici…

View original post 372 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.