I danni dei metalli pesanti alle cinciallegre

OggiScienza

13042792905_269d871db0_z

AMBIENTE – La contaminazione da metalli pesanti, spesso presenti in natura oltre i livelli considerati “normali” a causa delle attività umane, è tossica per gli animali al punto da influenzare la loro fisiologia ed efficienza riproduttiva. Nel caso specifico delle cinciallegre (la specie Parus major), passeriformi molto colorati dal tipico petto giallo acceso, l’esposizione a contaminanti come il mercurio, il rame e il cromo rende i maschi molto meno attraenti agli occhi delle femmine, riducendo la loro probabilità di trovare una partner e riprodursi.

La scoperta è stata appena pubblicata su Science of the Total Environments, dove i ricercatori guidati da Joan Carles Senar del Museum of Natural Science di Barcellona spiegano come il piumaggio di una cinciallegra maschio cambia dopo la contaminazione. Il mercurio, nello specifico, sbiadisce le piume gialle a tal punto che la colorazione alla fine è quella che agli occhi di una…

View original post 402 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.