Desalinizzare l’acqua? Proviamo con un (nuovo) nano-materiale

OggiScienza

381685763_1f3943fd60_z

TECNOLOGIAL’acqua potabile scarseggia e il cambiamento climatico sembra peggiorare la situazione. E se trovassimo un sistema per purificare l’acqua salata? L’interrogativo non è certo nuovo, e non pochi gli studi e le soluzioni proposte. Forse però il cerchio si sta chiudendo, bisogna puntare a materiali più facilmente gestibili a livello nanometrico, come suggerisce uno studio condotto da ricercatori dell’Università dell’Illinois pubblicato su Nature Communications.

Osmosi inversa: troppo costosa

Le tecnologie di filtrazione e desalinizzazione delle acque finora sviluppate e disponibili si basano sostanzialmente sul processo dell’osmosi inversa. L’osmosi è un meccanismo di diffusione: un fluido può passare attraverso una membrana da una soluzione a bassa concentrazione salina a una a più alta concentrazione. È il fenomeno grazie al quale per esempio le piante assorbono proprietà nutritive dal terreno attraverso le radici, o il sangue è purificato attraverso i reni. In questo caso si tratta però del…

View original post 783 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.