La fedeltà? È anche una questione di memoria

OggiScienza

104899_web
SCOPERTE – Tra tutte le specie di mammiferi, soltanto una piccola parte – meno del 5% – ha uno stile di vita monogamo, cioè tende a scegliere un solo compagno con cui riprodursi nel corso dell’esistenza. Le arvicole delle praterie (Microtus ochrogaster) sono un modello particolarmente studiato di fedeltà nel legame di coppia; sono molte infatti le ricerche che hanno investigato il legame tra il comportamento monogamo di questi roditori e la struttura e il funzionamento del loro cervello. Anche tra questi animali però c’è chi non segue le abitudini monogamiche della maggioranza: alcuni maschi si allontanano dalla compagna e cercano altre femmine con cui accoppiarsi. A cosa è dovuta questa variabilità di comportamento? Una nuova ricerca pubblicata su Science suggerisce che le ragioni potrebbero essere da cercare nella scarsa memoria spaziale dei maschi infedeli.

Il gruppo di ricerca del professor Steven Phelps, dell’Università del Texas…

View original post 510 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.