Citizen science: i record del 2015

OggiScienza

alternative-energy-1042411_960_720
APPROFONDIMENTO – Per i cittadini significa dare il proprio contributo alla scienza, fornendo al tempo stesso monitoraggio, informazione e tutela della collettività. Nell’altra metà campo ci sono gli scienziati che giocano la partita della citizen sciencee che guardano tale strumento come un’opportunità  per raccogliere una grande quantità di dati, oltre che un modo per avere un confronto sulle possibili strade per strutturare o migliorare una ricerca.

Il fatto che i vantaggi ricadano su entrambe le comunità è dimostrato dall’espansione che la citizen science ha avuto negli ultimi vent’anni. Scientific American a oggi conta 220 progetti attivi, con la partecipazione di milioni di persone sparse nell’intero Pianeta. Ma è soprattutto il numero delle pubblicazioni sempre crescente che dimostra  che il coinvolgimento dei cittadini, come parte attiva della scienza, sta diventando un fenomeno riconosciuto anche dall’accademia.

Secondo l’articolo di Follet e Strezov, apparso nel novembre scorso su Plos One

View original post 588 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog, Uncategorized. Contrassegna il permalink.