Watch and walk, la carrozzina che si comanda con lo sguardo

OggiScienza

laptop-eyes-technology-computer

SENZA BARRIERE – Se chiedete a Francesco Locci e Giuseppe Chessa come sia nata la loro collaborazione vi risponderanno che è difficile stabilire chi dei due abbia cercato l’altro e che, in fondo, non importa. L’obiettivo di entrambi, fin dall’inizio della loro avventura, era solo uno: migliorare la qualità della vita delle persone affette da sclerosi laterale amiotrofica. Locci e Chessa conoscono bene questa malattia: si occupano di sviluppare ausili per restituire autonomia a coloro che ne sono colpiti. Locci, nella sua Ortopedia di Nuoro crea dispositivi ortopedici su misura. Chessa, tecnico informatico di Abbasanta, un piccolo comune di 2000 abitanti o poco più in provincia di Oristano, sviluppa dei software che consentono ai disabili di spostarsi  o di comunicare tramite dei comandi impartiti a una macchina attraverso lo sguardo. “Io e Francesco ci siamo incontrati per caso, mentre testavo un dispositivo su un paziente”, racconta Giuseppe Chessa. “Gli…

View original post 567 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...