Come lavorano gli anticorpi? Come un portiere che para un rigore

OggiScienza

struttura_atomica_tridimensionale_anticorpo

RICERCA – Conoscere come la struttura di un anticorpo incide sulla sua funzionalità è un passaggio importantissimo, perché ci permette di capire come questi ultimi ottimizzano la loro reazione all’attacco di un corpo estraneo e quindi – eventualmente – di pensare a come riuscire a potenziarne l’efficacia.

La notizia è che un team dell’Università di Firenze, in collaborazione con il gruppo di Francesco Piazza dell’Università di Orléans, è riuscito a mettere a punto un modello computerizzato semplificato che descrive a 3 dimensioni la struttura degli anticorpi e che riesce dunque a spiegare come questi ultimi riescono a legarsi in modo efficiente alle molecole estranee, cioè gli antigeni, marcandoli ed eliminandoli. Lo studio è stato pubblicato su Nature Scientific Reports e forma parte della tesi di dottorato di una giovane brillante dottoranda fiorentina, Marta Galanti che proprio a febbraio discuterà la propria tesi effettuata in cotutela internazionale tra l’università di Firenze…

View original post 439 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...