Virus Zika: prevedere e prevenire

OggiScienza

Aedes_aegypti_CDC-Gathany

ATTUALITÀ – Il virus Zika potrebbe raggiungere l’Europa? Con questa domanda si era chiuso l’articolo di inizio gennaio , mentre l’epidemia stava flagellando l’America Latina. Ebbene, le ultime notizie hanno riportato l’evidenza di tre casi nel Regno Unito, due casi segnalati in Spagna e quattro in Italia, questi ultimi risalenti alla primavera dell’anno scorso. Si tratta di viaggiatori rientrati in Europa dopo aver visitato la Colombia, il Suriname, la Guyana e il Brasile.

Ma il bollettino più grave resta quello dell’America Latina, dove ci sono 21 Stati che hanno lanciato l’allarme. La situazione più preoccupante resta quella del Brasile, dove secondo gli ultimi dati confermati dal Ministero della Salute brasiliano sarebbero 3535 i neonati affetti da microcefalia, una condizione che parrebbe essere collegata con la diffusione dell’infezione virale.

Il virus Zika non è un agente infettivo recente, ma la sua espansione per molti anni è stata piuttosto…

View original post 605 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...