Crioconservazione, un aiuto anche per le api?

OggiScienza

api-crioconservazione-estinzione Non solo tutela dell’habitat: la conservazione delle api potrebbe passare anche per strade finora inesplorate, come il congelamento degli embrioni. Crediti immagine: Pixabay

AMBIENTE – Se non siamo nuovi all’idea di una fecondazione in vitro per salvare le specie minacciate (come i rinoceronti), anche la crioconservazione degli embrioni d’ape non sembra nulla di particolarmente strano. Eppure, per quanto ne sappiamo, è l’unica specie domestica che non ha una sua banca del seme o del plasma germinale. A spiegarlo è While Rinehart dello United States Department of Agriculture, uno degli esperti che lavorano nei laboratori di Fargo, nel Dakota del Nord.

Perché fare banche del seme e degli embrioni per le api? La risposta arriva dal loro stato di conservazione e non serve andare negli Stati Uniti perché sia lampante: nel 2015 l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) ha condotto la prima valutazione di tutte le 1.965 specie di

View original post 442 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog, Uncategorized. Contrassegna il permalink.