Il mio regno per un cavillo

OggiScienza

lemur Il livello di specie è il cuore dell’analisi per la classificazione degli organismi. Crediti immagine: Tambako The Jaguar, Flickr

MELTING POD – Ce ne sono cinque: animali, piante, funghi, protisti e batteri. L’idea di dividere gli esseri viventi in regni risale a duecento anni fa, ma i criteri cambiano di continuo. Oggi sappiamo che non tutti gli organismi possono essere incasellati chiaramente in una categoria, e allora a che serve continuare a classificarli? Con Maurizio Casiraghi, zoologo all’università di Milano Bicocca.

@robertafulci

Leggi anche:Lo zampino di eBay nelle specie invasive

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia
Testi e intervista a cura di Roberta Fulci
Con la partecipazione di Enrico Bergianti

Colonna sonora:
Altre forme di vita, Bluvertigo, 2008
Clubjingle, Gliedkuchen (Jamendo)

Estratti da:
Tel chi el telun, Aldo, Giovanni e Giacomo, 1999

View original post

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog, Uncategorized. Contrassegna il permalink.